Foto dal finestrino

Ettore Sottsass

 

“Progettare architettura vuole anche dire disegnare un posto dove, al tramonto, due amici seduti per terra si raccontano, adagio, le storie della loro vita.” (E. Sottsass pag. 53)

 

 

Ettore Sottsass è stato architetto e designer ma anche urbanista, pittore, viaggiatore e fotografo. Il libro si compone di 26 scatti fotografici dell’autore accompagnati da altrettante didascalie; le sue sono immagini e parole in libertà. Nel suo viaggiare, Sottsass, preleva immagini ed appunti ma, mentre la fotografia coglie l’attimo dalla realtà, la parola scritta gli permette di amplificare il vissuto in prima persona a concetti universali ed ecco quindi riflessioni scritte con ironia pungente, non mancano pensieri sull’abitare, sulla luce, sulle convenzioni, sulla violenza, sulla velocità, sull’eternità, sulla vita, sui valori, ecc… . Sottsass comunica arte e cultura e nei suoi reportage nelle diverse parti del mondo mostra luoghi attraverso le persone e persone attraverso i luoghi; così sculture, ritrovi spartani all’ombra di un albero di fico, muri, edilizie anonime, arti, stanze, luoghi disabitati, un graffio sull’asfalto di una strada ecc… convivono descritte tutte con la stessa intensità e curiosità. In fondo, cosa fa un architetto? Un architetto si occupa o dovrebbe occuparsi del vivere sotto ogni aspetto. “Non sarebbe bello se anche gli ‘architetti’ avessero qualche sapienza profonda su quello che c’è di vago, nascosto, consolante, prezioso sul pianeta, su quello che si muove e vive per donarlo a noi che navighiamo sul mare lontano della vita?”. (E. Sottsass pag. 63)

 

Titolo: Foto dal finestrino
Autore: Ettore Sottsass
Anno: 2009
Lingua: Italiano
Pagine: 75
Editore: Adelphi, Milano (Biblioteca minima)
Prezzo: 8,00 €
ISBN: 978-88-459-2429-3

 

A cura di Daniela Sidari

Architetto e Fotografo

Responsabile Didattico Photo ARCHITETTI



Condividi questo articolo se ti è piaciuto!